Che cos'è una sottoscrizione SaaS?

Una sottoscrizione SaaS è un modello di licenza software in cui le applicazioni basate su cloud possono essere noleggiate periodicamente e accessibili tramite Internet.

Il software-as-a-Service (SaaS) ha raggiunto una popolarità diffusa in quasi tutti i settori. Questo perché SaaS consente alle aziende di diventare più agili; trasferendo le soluzioni software in sede nel cloud, le aziende possono eliminare le spese e le responsabilità associate alla gestione e alla manutenzione di costosi server in-house. Allo stesso tempo, possono essere più facilmente aggiornati su nuove patch e funzionalità, aumentare la velocità delle implementazioni e configurazioni software, ridurre la dipendenza da personale IT aggiuntivo, e lasciare che i professionisti in-house si concentrino su questioni più strategiche (piuttosto che dover dedicare il proprio tempo alla gestione del software in questione).

In questo modello di software, il prezzo della sottoscrizione è una scelta naturale. Invece di vendere licenze permanenti, in cui gli/le utenti pagano una tariffa una tantum per l'accesso continuo a una soluzione software, i fornitori o fornitrici SaaS possono vendere sottoscrizioni a durata limitata. Tali fornitori o fornitrici mantengono la piena proprietà del software in questione, vendendo l'autorizzazione di accesso al software invece di vendere il software vero e proprio. In cambio, questi fornitori o fornitrici generalmente accettano di garantire manutenzione, riparazioni, supporto e aggiornamenti continui, tutti inclusi nel prezzo della sottoscrizione. Il fornitore o fornitrici si riservano inoltre il diritto di apportare modifiche al software e all'accesso dell'utente in qualsiasi momento, i cui dettagli devono essere definiti chiaramente nel contratto di licenza con l'utente finale (EULA).

Le aziende SaaS moderne possono far risalire le loro origini fino agli anni '50 e '60 con lo sviluppo della tecnologia time-sharing. A quell'epoca le unità di elaborazione erano enormi ed eccessivamente costose, rendendole proibitive per la maggior parte delle aziende. Per contribuire a compensare i costi, alcune aziende avrebbero affittato la propria tecnologia utilizzando time slot in modo da rendere l'uso della tecnologia innovativa più accessibile per tutti i soggetti coinvolti. Con il passare del tempo, la tecnologia è diventata sempre più conveniente e più facile da gestire internamente. A partire dalla metà degli anni '90 e l'inizio degli anni 2000, con l'aumento dell'accesso pubblico a Internet, le persone e le organizzazioni hanno iniziato a fare sempre più affidamento sulla connettività online. Le prime piattaforme CRM hanno dimostrato la validità delle soluzioni software off-premise e oggi SaaS è uno degli approcci più diffusi al mondo per la concessione di licenze software.

Nell'ambito delle sottoscrizioni SaaS, spesso sono disponibili diverse opzioni di prezzo. Tra cui:

Contratti annuali

Forse la forma più comune di modello di sottoscrizione SaaS, i contratti annuali vincolano gli/le utenti in un servizio specifico per un anno. I/le clienti effettuano un unico pagamento in anticipo, con la possibilità di rinnovarlo dopo 12 mesi. Sebbene alcune aziende possano preferire questo metodo, in quanto consente loro di operare senza doversi preoccupare di effettuare pagamenti mensili o trimestrali, potrebbe anche accentuare i timori di impegno tra i dirigenti che devono attenersi al budget.

Contratti a breve termine

Le sottoscrizioni SaaS a breve termine consentono alle organizzazioni di acquistare autorizzazioni di licenza su base trimestrale, mensile o a durata limitata. I contratti a breve termine aiutano a eliminare il pericolo di vincolo, consentendo invece agli/alle utenti di rivalutare ed eventualmente sostituire i fornitori di servizi poco performanti. Inoltre, il rischio di abbandono da parte dei/delle clienti obbliga i fornitori a migliorare continuamente i propri prodotti. Allo stesso tempo, i fornitori possono spesso addebitare un costo complessivo maggiore per i propri servizi rispetto a quello previsto da un contratto annuale.

Modello Pay per use

Sebbene sia spesso considerato il fiore all'occhiello dei modelli di sottoscrizione SaaS standard, il modello pay per use può invece essere considerato come un sottoinsieme. In un modello pay per use, i/le clienti vengono modificati in base alla quantità di dati o di altre risorse che utilizzano, oppure in base al numero di utenti su un determinato account. Ciò consente alle aziende di ridimensionarsi senza doversi preoccupare di pagare per servizi che non utilizzano. Anche i fornitori possono trarre vantaggio da questo modello, in quanto consente loro far corrispondere in modo più preciso le entrate alle spese.

Micro-pagamenti

Un'estensione del modello pay-per-use, i micro-pagamenti nelle sottoscrizioni SaaS in genere implicano piccole somme di denaro in cambio di un accesso personalizzato ai servizi software. Sebbene ogni singola operazione possa avere un importo inferiore a un dollaro (o possibilmente inferiore a un centesimo), i micro-pagamenti compensano gli importi bassi con volumi elevati. Con un'ampia base di utenti, i micro-pagamenti possono generare un fatturato significativo per il fornitore o fornitrice, mentre i bassi costi associati a ciascuna transazione aiutano a evitare che i/le clienti siano insoddisfatti/e del prezzo. Tuttavia, esiste una barriera di costi che i venditori devono considerare, in quanto molte carte di credito (e transazioni con carte non di credito) possono essere impossibilitate a gestire importi così piccoli come acquisti individuali.

Il modello di sottoscrizione SaaS offre numerosi vantaggi. Ecco i più importanti:

Spese semplificate

I modelli di sottoscrizione SaaS hanno un costo molto inferiore rispetto alle opzioni di prezzo tradizionali. Invece di dover preventivare e contabilizzare un grande acquisto una tantum, i costi possono essere ripartiti in spese più piccole e prevedibili, rendendo più facile il bilancio e la contabilizzazione delle imposte annuali.

Trasparenza dei costi

Dal momento che le spese di sottoscrizione SaaS sono ricorrenti e dettagliate, le organizzazioni possono pronosticare facilmente e con un alto grado di precisione quali saranno le loro spese SaaS per un determinato periodo di tempo. Allo stesso modo, le aziende possono pianificare la crescita prevedendo le spese future sulla base dei prezzi attuali.

Assistenza affidabile

Per i provider di sottoscrizioni SaaS, esiste sempre il rischio reale che un'organizzazione cliente decida di interrompere i rapporti e passare a un altro fornitore o fornitrice. Per evitare che ciò accada, i fornitori o fornitrici devono essere capaci e disposti/e a fornire la migliore assistenza possibile. Ciò si estende anche al servizio stesso; se non è semplice da usare, intuitivo e potente, gli/le utenti non dovranno fare altro che interrompere la sottoscrizione e passare ad altro. Ciò significa che esiste una grande concorrenza tra i provider di sottoscrizioni SaaS per offrire ai/alle clienti un'esperienza soddisfacente.

Scalabilità illimitata

Nel momento in cui le aziende crescono o si ridimensionano per soddisfare la domanda, le loro risorse IT devono espandersi o contrarsi di conseguenza. La sottoscrizione SaaS offre la flessibilità necessaria per farlo; le organizzazioni possono modificare facilmente i loro contratti di sottoscrizione per tenere conto dell'aumento o della diminuzione delle esigenze di dati. Questo assicura che le aziende abbiano a disposizione la quantità ottimale di risorse software ogni volta che ne hanno bisogno.

Sicurezza all'avanguardia

Le minacce informatiche sono pericoli reali e in continua evoluzione. Per proteggersi, le aziende hanno bisogno di una sicurezza software altrettanto dinamica. La disponibilità dei fornitori di sottoscrizioni SaaS dipende dalla loro capacità di rimanere un passo avanti rispetto ai vari vettori di minacce che hanno come obiettivo i/le clienti. Ciò significa non solo rilasciare patch e soluzioni per qualsiasi nuova vulnerabilità scoperta, ma anche ricercare in modo proattivo e costante qualsiasi falla non ancora scoperta, in modo da bloccarla prima che possa essere sfruttata. Nella maggior parte dei casi, questi aggiornamenti vengono distribuiti automaticamente, senza alcuna interruzione del servizio.

Libertà degli/delle utenti

Nel panorama aziendale odierno, le organizzazioni devono essere in grado di cambiare rapidamente rotta per cogliere nuove opportunità o reagire a situazioni emergenti. La sottoscrizione SaaS rende possibile tutto questo, offrendo la libertà di sperimentare nuovi approcci, implementare nuovi servizi o persino provare altri fornitori per trovare le soluzioni più adatte alle esigenze specifiche. Inoltre, se queste ricerche non dovessero dare risultati positivi, le organizzazioni possono semplicemente tornare alle sottoscrizioni precedenti alla scadenza di quelle in corso. La libertà di non avere vincoli con i fornitori e gli strumenti è un vantaggio importante che aiuta a distinguere la sottoscrizione SaaS dalle licenze permanenti tradizionali.

Man mano che il SaaS diventa sempre più pratico e disponibile, le organizzazioni scoprono che la gestione delle proprie licenze con e senza sottoscrizione sta diventando difficile. ServiceNow, leader nella gestione IT, fornisce la soluzione: SaaS License Management.

Disponibile con Software Asset Management (SAM) di ServiceNow, SaaS License Management offre alle aziende di tutte le dimensioni il controllo e la visibilità di cui hanno bisogno per rilevare e ottimizzare le risorse SaaS da un'unica piattaforma di gestione cloud. Identificare ed eliminare licenze inutilizzate o obsolete. Applica l'analisi di utilizzo per calibrare correttamente i tipi di licenza. Trova ed elimina le ridondanze SaaS confrontando i software con la stessa capacità in oltre 1500 categorie. E, al contempo, assume il pieno controllo della spesa SaaS. ServiceNow lo rende possibile.

Migliora la gestione del SaaS con ServiceNow


Esplora subito la gestione delle risorse IT e scopri in che misura la gestione SaaS può essere utile alla tua azienda.

Contatti
Demo