Che cos'è l'integrazione continua?

L'integrazione continua (CI) è una pratica di sviluppo in cui gli sviluppatori e le sviluppatrici automatizzano l'integrazione del codice in un unico repository di codici.

Senza integrazione continua, gli sviluppatori e le sviluppatrici dovrebbero coordinare e comunicare manualmente le proprie porzioni di codice al prodotto finale. Un ambiente che non prevede l'integrazione continua richiede burocrazia non necessaria e una sincronizzazione macchinosa, creando così una situazione più complessa del necessario.

È probabile che si verifichi un'interruzione della comunicazione tra il team di sviluppo e il resto dell'organizzazione, in particolare tra prodotti e sviluppo. Il tempo che intercorre tra lo sviluppo e il lancio del prodotto è solitamente pressoché ignoto in quanto dipende dal tempo e della complessità dell'integrazione di nuove modifiche non memorizzate in un unico repository o in un'unica posizione.

Grafico che mostra i diversi fattori dell'integrazione continua.

L'integrazione, la distribuzione e la consegna continue sono tutte parti fondamentali del ciclo di vita delle release di un software, inclusi i processi DevOps.

Integrazione continua (CI)

Come regola generale, l'integrazione continua viene utilizzata in combinazione con lo sviluppo agile del software, che aiuta un'organizzazione a compilare le attività in un elenco e nella road map dei prodotti. In seguito a ciò, le attività vengono illustrate ai diversi membri del team per l'adempimento. I diversi codici vengono quindi uniti in un repository di codici master.

Consegna continua (CD)

La consegna continua è la seconda parte del processo. Comprende l'impacchettamento del codice in modo che sia pronto per essere consegnato agli utenti finali. Questa fase del processo in genere esegue strumenti automatizzati che generano un artefatto pronto per essere distribuito agli utenti finali in qualsiasi momento.

Distribuzione continua

In questa fase finale del processo, la distribuzione continua lancia automaticamente il prodotto software agli utenti finali, il che significa che ha superato con successo l'integrazione e la consegna. L'automazione utilizza script o strumenti che trasferiscono il prodotto software a server pubblici o ad altri mezzi di distribuzione pubblica. In un ambiente altamente automatizzato e ben gestito, queste distribuzioni vengono eseguite automaticamente non appena il prodotto viene consegnato (e quindi in modo continuo). Alcuni team o alcuni prodotti possono invece essere distribuiti in momenti specifici o dopo il completamento di altri processi e controlli.

Scalabilità

Minimizzare la burocrazia del codice può aiutare DevOps e workflow agili a lavorare in modo efficace e fluido, dallo sviluppo di un nuovo codice fino alla fine del ciclo. L'integrazione continua può fornire maggiore scalabilità alle aziende in quanto rimuove le dipendenze che si verificano nello sviluppo di singole funzionalità. Anche se uno sviluppatore o una sviluppatrice lavora in un silo, sa che il suo codice sarà integrato con il resto del repository del codice.

Miglioramento del ciclo di feedback

È possibile ricevere un feedback più rapido sulle decisioni aziendali, che può essere utile ai team di prodotto per testare le proprie idee e lavorare meglio con la progettazione iterativa dei prodotti. Le modifiche possono essere apportate in modo rapido, essere calibrate e andare a buon fine e i bug possono essere risolti e corretti rapidamente.

Miglioramento della comunicazione

I team di sviluppo possono comunicare meglio ed essere ritenuti responsabili, il che consente una migliore comunicazione in un team DevOps. I membri del team hanno la possibilità di visualizzare e commentare il codice scritto dai loro colleghi e dalle loro colleghe e di collaborare al codice futuro con altri sviluppatori.

Controllo delle versioni

Il codice viene eseguito tramite un software di controllo delle versioni, come ad esempio la subversion Apache o git, e la cronologia di commit del codice software viene impostata in modo che possa essere modificata se necessario.

Sviluppo

Gli sviluppatori e le sviluppatrici compilano il proprio codice. Successivamente, il codice viene trasmesso attraverso il sistema di cronologia delle versioni e riportato alla fase di compilazione.

Test e gestione temporanea

Il software viene sottoposto a test, incluso il test dell'unità che verifica le unità del software. La fase di gestione temporanea inizia dopo il completamento con successo del test, il che significa che il software è pronto per essere distribuito nel processo di gestione temporanea. In questo caso, il codice viene visualizzato e finalizzato prima della fase finale di test.

Test automatico

Una volta che il software si trova nell'ambiente di gestione temporanea, viene sottoposto a test automatici preparati ad hoc. Una volta che il software supera i test automatici, viene inviato alla fase di distribuzione.

Distribuzione

Dopo che il test automatico è stato eseguito, il software viene distribuito in produzione. In caso di errori durante la fase di test o la successiva distribuzione, il software torna alla procedura di controllo della versione e viene ispezionato per rilevare eventuali errori. Se vengono identificati errori, vengono corretti.

Gestire un repository

Ogni artefatto necessario per compilare un progetto deve essere inserito in un repository del codice centrale. Ciò consente di gestire le modifiche integrate anziché gestire contemporaneamente singole versioni.

Automatizzare la compilazione

Idealmente, esiste un unico comando in grado di compilare un sistema, tra cui si include l'automazione dell'integrazione, che viene distribuita in un ambiente simile a quello di un prodotto. In molti casi lo script compila codici binari durante la generazione di pagine Web, supporti di distribuzione, statistiche e pagine di siti Web.

Eseguire l'autotest della versione

Ogni test deve essere eseguito per confermare che si stia comportando nel modo previsto.

Tutti eseguono il commit alla baseline

La possibilità di cambiamenti in conflitto può essere ridotta in modo esponenziale quando tutti eseguono il commit con regolarità. Il buy-in quotidiano aiuta gli sviluppatori e le sviluppatrici a individuare eventuali problemi o modifiche necessarie nel codice che vengono poi comunicati. Il lavoro arretrato di una settimana potrebbe far sì che i problemi non vengano rilevati o che diventino di maggiore entità: per questo è necessario eseguire il commit quotidianamente.

Ogni commit dovrebbe essere compilato

I commit devono essere compilati alla versione corrente di lavoro per verificare che funzionino correttamente. Di solito si usa l'integrazione continua automatizzata (ACI), ma tale operazione può anche essere svolta manualmente. L'integrazione continua automatizzata usa un daemon per monitorare i cambiamenti apportati al sistema di controllo di revisione, poi esegue il processo di compilazione automaticamente.

Mantenere le versioni veloci

Ogni versione deve essere completata il più rapidamente possibile per evitare problemi di integrazione e per identificare rapidamente i problemi.

Clonare l'ambiente di produzione per il test

Un ambiente di test può dare luogo a operazioni non riuscite nel sistema testato, se sono distribuite in un ambiente di produzione. Impostare una replica dell'ambiente di produzione può prevenire le operazioni non riuscite, poiché un ambiente di produzione può differire da un ambiente di test. Un ambiente di gestione temporanea separato deve essere una versione scalabile che mantiene le composizioni dello stack tecnologico, riducendo i costi.

Ottenere gli ultimi deliverable in modo facile

Gli stakeholder e i tester potrebbero aver bisogno di vedere il lavoro, quindi è meglio mantenere le versioni disponibili per ridurre la quantità di rilavorazione necessaria se una funzionalità deve essere ricompilata. Se i test sono condotti col giusto anticipo, possono anche eliminare la possibilità di trascinarsi gli errori nel processo.

Tutti i membri del team possono vedere i risultati

Se una versione non funziona, di solito ci se ne accorge. L'integrazione continua aiuta i team a identificare le modifiche che sono state fatte e il membro del team che le ha fatte, il che può contribuire a creare trasparenza e produttività.

Automatizzare la distribuzione delle versioni

Anche al termine di una versione, la maggior parte dei sistemi di integrazione continua eseguirà degli script. È possibile scrivere uno script per distribuire l'applicazione su un server di test live disponibile per tutti. L'integrazione continua richiede che il software sia distribuito in produzione con ulteriore automazione per prevenire qualsiasi regressione o difetto.

Sviluppo basato sui test

È consigliabile sviluppare costantemente e migliorare la copertura dei test una volta che un progetto si è stabilito nella pipeline dell'integrazione continua. Ci dovrebbero essere test che accompagnano ogni nuova caratteristica che si fa strada nella pipeline dell'integrazione continua per verificare che il nuovo codice funzioni come previsto.

Richieste pull e codice

Le richieste pull sono una parte cruciale dell'integrazione continua. La maggior parte degli sviluppatori e delle sviluppatrici di software effettua una richiesta pull e un processo di revisione del codice. Una richiesta pull è un'eccellente opportunità per iniziare la pipeline dell'integrazione continua al fine di eseguire i passi dell'approvazione automatica. L'approvazione manuale è anche aggiunta al momento della richiesta pull, quando un non-stakeholder può eseguire una revisione del codice. Questo fornisce l'opportunità ai non stakeholder di identificare le modifiche o di approvare o negare la richiesta pull.

Ottimizzazione della velocità della pipeline

È cruciale ottimizzare la velocità di esecuzione della pipeline dell'integrazione continua, considerando che è un processo comunemente usato. I ritardi nel workflow possono aggravare i problemi durante le release di ulteriori funzionalità o in caso di aumento delle dimensioni della codebase e dei team. Misura costantemente la pipeline dell'integrazione continua per assicurarti che sia ottimizzata.

Il ciclo di feedback dell'integrazione continua è più veloce quando la pipeline dell'integrazione continua è più veloce. Gli sviluppatori e le sviluppatrici hanno l'opportunità di provare delle modifiche e sperimentare un'esperienza utente, correggere rapidamente i bug e aumentare la velocità di esecuzione per ottenere vantaggi sulla concorrenza e una qualità complessivamente superiore.

Puoi utilizzare l'integrazione continua e la distribuzione continua durante la compilazione di app sulla piattaforma ServiceNow. Puoi anche collegare gli strumenti di integrazione continua e distribuzione continua al prodotto ServiceNow DevOps per collegare il lavoro che stai spostando attraverso la pipeline dell'integrazione continua e della distribuzione continua al lavoro gestito in ServiceNow. Il prodotto ServiceNow DevOps può offrire molti vantaggi al processo di integrazione continua e distribuzione continua sia se si usa la piattaforma ServiceNow sia se ci si serve di strumenti esterni a ServiceNow, come Azure DevOps, GitLab o Jenkins.

Migliorare la collaborazione

Gestisci efficacemente le modifiche al codice di più sviluppatori quando usi l'integrazione dei repository Git e stabilisci una connessione tra gli elementi di lavoro come le storie utente e i commit nel repository. Con l'ulteriore collegamento dei commit ai risultati dei test e alle modifiche in ServiceNow otterrai una vista completa end-to-end della pipeline.

Semplificare DevOps

Automatizza la creazione, l'approvazione e la distribuzione delle modifiche e passa dallo sviluppo, attraverso i test, alla produzione in modo più rapido ed efficiente.

Accelerare il processo di sviluppo

Distribuisci le applicazioni più velocemente in modo che il tuo team possa iterare sul feedback frequentemente e in modo tempestivo.

Gestire il flusso del valore

Esegui report sull'intera pipeline o flusso di valore, dall'ideazione alla produzione. Consenti la comunicazione tra i team, confronta le prestazioni di strumenti diversi e identifica e risolvi i colli di bottiglia.

Funzionalità che crescono con la tua azienda

Espandi il successo di DevOps a tutta l'azienda. Aumenta la velocità senza rischi e riduci al minimo gli attriti tra Operazioni IT e sviluppo.