Che cos'è l'approccio CI/CD?

L'approccio CI/CD utilizza l'automazione avanzata per accelerare lo sviluppo e la consegna del software.

Nella maggior parte dei casi, lo sviluppo di un'app aziendale è un'impresa ardua e dispendiosa in termini di tempo. Ciò è dovuto, in parte, al processo di sviluppo e consegna delle app. Le fasi coinvolte nel lancio di un'app sono molteplici: la fase di pre-progettazione concettuale, in cui dal brief iniziale si passa a una strategia attuabile, le fasi di progettazione e sviluppo e infine le fasi di roll out (immissione sul mercato) e supporto. Infatti, a seconda dell'applicazione e delle risorse di sviluppo di un'azienda, la creazione e il rilascio di nuovo software possono richiedere fino a nove mesi o più.

L'approccio CI/CD intende modificare tutto questo.

L'approccio CI/CD è un approccio alla distribuzione delle app che integra l'automazione nelle fasi di sviluppo delle app. CI/CD è l'acronimo di continuous integration/continuous delivery or deployment (integrazione continua/distribuzione o consegna continua) ed è un approccio che ha preso piede grazie a pratiche di sviluppo agili volte a ridurre i tempi di sviluppo delle app e ad aumentare il numero di release. CI/CD è un termine generico che include una raccolta di principi operativi e pratiche che consentono ai team DevOps di implementare più rapidamente e facilmente le modifiche al codice nelle app.

L'approccio CI/CD produce un sistema in cui gli sviluppatori e le sviluppatrici possono fare affidamento su un alto grado di automazione e monitoraggio per migliorare lo sviluppo delle app.

Grafico che mostra i componenti dell'approccio CI/CD.

Se utilizzato correttamente e supportato dagli strumenti giusti, l'approccio CI/CD è un processo affidabile per commercializzare rapidamente i prodotti software, implementando nel contempo nuove funzionalità e correzioni in modo semplice e regolare. Ma oltre a questi vantaggi ovvi, l'approccio CI/CD offre altri vantaggi che spesso vengono trascurati. Questi includono quanto segue:

L'approccio CI/CD contribuisce a creare un team a cui gli sviluppatori e le sviluppatrici vorrebbero unirsi

Gli sviluppatori e le sviluppatrici di software qualificati/e sono sempre più richiesti/e, pertanto dovrai affrontare una concorrenza agguerrita per convincerli/e a entrare a far parte della tua organizzazione. Stipendi elevati e benefit sono sicuramente variabili importanti, ma molti sviluppatori e sviluppatrici desiderano far parte di un team eccezionale. Gli sviluppatori e le sviluppatrici tengono in considerazione molti parametri differenti.

Una metodologia di lavoro CI/CD mostra agli sviluppatori e alle sviluppatrici che ambisci ad assumere che ti impegni a supportarli/e e che disponi degli strumenti e dei processi giusti per promuovere un'esperienza di lavoro migliore con meno ostacoli allo sviluppo.

L'approccio CI/CD migliora la collaborazione

Potrebbe essere sempre difficile comunicare e collaborare in modo efficace all'interno di grandi team. Questa difficoltà aumenta in base alla complessità dell'attività che il team sta cercando di svolgere. Purtroppo, lo sviluppo software può essere un'attività molto complessa.

L'approccio CI/CD elimina gran parte di questa complessità, automatizzando molte responsabilità e consentendo agli sviluppatori di concentrarsi sulle singole attività. L'integrazione continua in un repository di controllo delle versioni condiviso contribuisce a garantire che, man mano che i singoli membri del team eseguono i lavori assegnati, la struttura e la funzione complessiva dell'app rimangano solide.

L'approccio CI/CD massimizza l'affidabilità, l'automazione e l'efficienza

La natura continuativa dell'approccio CI/CD consente di creare più app e più correzioni in modo più rapido. Tuttavia, l'approccio CI/CD non sacrifica la qualità alla quantità: gli strumenti automatizzati testano costantemente le modifiche al nuovo codice, garantendo le funzionalità desiderate prima di inviare le modifiche alla produzione o all'implementazione.

Gli strumenti di rilevamento dei guasti e di isolamento consentono di individuare le cause all'origine di eventuali errori. I test di affidabilità continua si concentrano sulle istantanee del codice man mano che vengono introdotte nel sistema. I difetti non critici vengono gestiti non appena si verificano, riducendo il backlog del team. Il risultato finale è un approccio automatizzato che consente agli sviluppatori e alle sviluppatrici di produrre soluzioni software più complete a costi inferiori e in meno tempo.

Ci (Continuous Integration) descrive il modo in cui i team di sviluppo implementano e testano regolarmente piccole modifiche incrementali del codice, che vengono quindi unite in un repository di controllo delle versioni condiviso. Questi processi vengono quindi verificati da una build automatica, in modo che eventuali problemi con il codice possano essere identificati e risolti rapidamente. L'integrazione continua consente ai team di sviluppatori e sviluppatrici di lavorare contemporaneamente sulla stessa app senza creare conflitti.

Di seguito sono riportate alcune delle funzionalità e caratteristiche dell'integrazione continua:

Flag di funzionalità

Un vantaggio dell'integrazione continua è che le modifiche vengono implementate automaticamente su base regolare. Tuttavia, forse non desideri che ogni modifica sia immediatamente visibile agli utenti, ad esempio, in caso di modifiche incomplete che non sono ancora pronte per l'implementazione.

I flag di funzionalità (chiamati anche feature toggle, interruttori di funzionalità, controlli di funzionalità ecc.) consentono agli sviluppatori e alle sviluppatrici di controllare l'accesso al codice. Ad esempio, è possibile utilizzare un flag di funzionalità per contrassegnare quali nuove righe di codice sono pronte per il test. L'utilizzo dei flag di funzionalità per gestire le modifiche incomplete aiuta a ridurre al minimo il rischio di rollback.

Test automatizzati affidabili

L'integrazione continua è supportata da test automatizzati. Automatizzando i test, gli sviluppatori e le sviluppatrici possono apportare modifiche al codice in modo più tempestivo e regolare per aumentare la qualità senza rallentare il processo di sviluppo.

Test automatizzati affidabili sono una protezione contro le modifiche al codice che altrimenti potrebbero interrompere la funzionalità. Come ulteriore vantaggio, i report generati automaticamente sulla copertura dei test possono aiutare a valutare i test per una maggiore efficacia.

Definizione delle priorità delle riparazioni dei guasti

I codici di software e applicazioni possono essere molto complicati e sorprendentemente complessi, quindi non sorprende che di tanto in tanto possano interrompersi. È complesso però comprendere quali interruzioni hanno una priorità più elevata e quali possono essere riattribuite ai backlog in un secondo momento. Purtroppo, poiché le correzioni delle interruzioni sono reattive piuttosto che preventive, spesso non c'è molto tempo per effettuare tale chiamata.

Gli strumenti CI automatizzati consentono di identificare le interruzioni più rapidamente e di designare automaticamente le correzioni con priorità più alta, in modo da poter risolvere i problemi più critici più rapidamente.

La CD (distribuzione continua, consegna continua) prende in esame lo sviluppo continuo del codice e lo distribuisce automaticamente dove è necessario, inviandolo in ambienti di produzione, sviluppo o test o direttamente agli e alle utenti. In altre parole, le modifiche apportate al codice vengono implementate in un contesto operativo.

Distribuzione continua e consegna continua

Prima di andare avanti, vale la pena notare che sebbene l'acronimo CD venga utilizzato per descrivere sia la consegna continua sia la distribuzione continua, i due termini non sono esattamente sinonimi. In questo caso, affrontiamo le similitudini, le differenze e i vantaggi tra loro:

Distribuzione continua
In una distribuzione continua, quando gli sviluppatori e le sviluppatrici creano e testano le applicazioni e apportano modifiche continue alle applicazioni, queste applicazioni e i relativi aggiornamenti vengono inviati automaticamente a UAT (test di accettazione utente). Il codice viene testato per tutti gli aspetti della funzionalità e, se il test viene superato, la versione di lavoro dell'applicazione viene inviata automaticamente in produzione.

Ciò avviene senza la necessità di un ciclo di approvazione, il che significa che gli sviluppatori e le sviluppatrici dovranno garantire che il sito di test sia efficace e affidabile. Il vantaggio è che i team possono distribuire più applicazioni o aggiornamenti in tempi brevissimi e con un'azione manuale minima.

Consegna continua
La consegna continua è simile alla distribuzione continua, tranne che, una volta convalidata l'app in UAT, è necessario attendere che il team di sviluppo attivi manualmente l'implementazione. In questo modo gli sviluppatori e le sviluppatrici possono implementare feedback e apportare correzioni continue, rilasciando il prodotto finale solo quando ritengono che sia assolutamente pronto. La consegna continua deve tenere conto dei tempi di revisione e distribuzione manuali.

Distribuzione continua e consegna continua

La consegna continua consente di distribuire il software in modo rapido, sostenibile e con fiducia nel prodotto finale. Ma per farlo, è necessario conoscere i principi principali della CD. I seguenti standard ti aiuteranno a ottenere il massimo dalle tue iniziative legate alla CD:

Distribuzioni piccole e frequenti

Uno dei motivi per cui la consegna continua è così spesso associata all'integrazione continua è che consente di apportare molte, piccole modifiche in corso senza doversi preoccupare della qualità delle modifiche. Invece di attendere di distribuire più modifiche contemporaneamente e di rischiare che una modifica problematica implichi l'esecuzione di un rollback delle modifiche funzionanti, è opportuno lavorare con piccoli batch continui supportati dalla CI.

Automazione di attività ripetitive

In un mondo perfetto, tutte le attività manuali ripetitive sarebbero automatizzate, in particolare per i settori dell'IT e dello sviluppo. La CD segue questo principio e impiega l'automazione liberamente ogni qualvolta possibile. Ciò aumenta la sostenibilità e consente agli sviluppatori e alle sviluppatrici di concentrarsi su altri aspetti che richiedono maggiore attenzione, come il miglioramento e la semplificazione del processo stesso.

Miglioramento continuo

La CD è un processo in corso. Molto probabilmente, all'inizio, il margine di miglioramento sarà ampissimo. Misura i risultati, identifica potenziali ostacoli e inizia con le attività più semplici. Ci sono aree in cui stai eseguendo manualmente molte attività? Automatizza questi processi. Il tuo ambiente di test è un modello inefficiente delle condizioni reali? Aggiornalo con distribuzioni e servizi reali. Con il miglioramento continuo, le distribuzioni diventeranno sempre più di routine.

Responsabilità condivisa

Nei modelli tradizionali, reparti diversi si concentrano solo sulle proprie responsabilità, col rischio che gli obiettivi siano antitetici. Rendendo la distribuzione una responsabilità condivisa dall'intero team, la CD assicura che tutti lavorino per realizzare una pipeline di consegna più rapida, affidabile ed efficace.

L'approccio CI/CD consente di fornire codice e applicazioni ad alta velocità e praticamente senza bug. Pertanto, è diventato parte integrante di una serie di approcci, sistemi e strumenti. Un esempio di questo tipo è il funzionamento dell'approccio CI/CD all'interno della metodologia DevOps di sviluppo e distribuzione del software.

"DevOps" (una combinazione dei termini software development, sviluppo software, e technology operations, operazioni tecnologiche) descrive una pratica in cui settori come IT, Sviluppo, Sicurezza e Progettazione qualità coordinano la progettazione per creare un prodotto finale e un'esperienza clienti migliori. DevOps è parzialmente basato sulla metodologia di sviluppo del software Agile ed è progettato per ridurre il ciclo di vita dello sviluppo e offrire una consegna continua di software di alta qualità.

L'approccio CI/CD si integra alla perfezione con la metodologia DevOps. Le pipeline CI/CD consentono agli sviluppatori e alle sviluppatrici di apportare modifiche più rapidamente, garantendo nel contempo la stabilità delle applicazioni. Se implementato correttamente, l'approccio CI/CD può avere un notevole impatto positivo sui KPI di DevOps, tra cui la frequenza di distribuzione, i lead time delle modifiche e il tempo medio di ripristino da incidenti potenzialmente dannosi.

Sebbene l'approccio CI/CD cambi in base a organizzazioni, progetti e strumenti specifici, un workflow tipico CI/CD può effettuare le seguenti operazioni:

  1. Costruire una pipeline CI/CD. In questo modo, gli sviluppatori dovranno affrontare le specifiche di esecuzione di ogni passaggio che dovranno intraprendere per fornire soluzioni software complete. Una pipeline CI/CD semplificata includerà probabilmente l'approvvigionamento, la compilazione, il test e la distribuzione del software.
  2. Automatizzare la pipeline CI/CD. Collega la pipeline ai sistemi di controllo della versione e del
    codice sorgente. Integra il workflow per automatizzare i passaggi all'interno della pipeline CI/CD.

Pipeline dell'integrazione continua e della distribuzione continua

L'approccio CI/CD può rivoluzionare il modo di sviluppare e aggiornare le applicazioni software nella tua azienda. Questa è una presentazione delle caratteristiche generali, per ulteriori informazioni sull'approccio CI/CD e su che cosa può fare per te, consulta le seguenti risorse:

Funzionalità che crescono con il tuo business

La Now Platform include funzionalità principali che ti consentono di digitalizzare i workflow in modo semplice ed efficiente e di eseguirli nella scala richiesta.