Che cos'è SAFe (Scaled Agile Framework)?

Scaled agile framework® (SAFe®) è una raccolta liberamente disponibile di strutture, principi e approcci per scalare le pratiche Agile nelle organizzazioni.

Originariamente chiamato "Agile Enterprise Big Picture", il framework SAFe è stato introdotto nel 2011. Dean Leffingwell ha definito la Big Picture come un modo per sfruttare i framework agili esistenti e applicarli a team, programmi e portfolio.

I valori fondamentali di SAFe sono un insieme di filosofie e principi guida che aiutano a stabilire la cultura e il comportamento della correzione all'interno del portfolio SAFe per garantire un uso efficace del framework. Le competenze fondamentali di SAFe includono le seguenti:

  • Essential SAFe
    La configurazione più elementare del framework SAFe. Essential SAFe fornisce solo gli elementi necessari di base.
  • Large Solution SAFe
    Progettata per favorire organizzazioni aziendali di dimensioni maggiori che costruiscono soluzioni più complesse. Large Solution SAFe comprende tutto ciò che è presente in Essential SAFe, ma include inoltre competenze, ruoli, artefatti ed eventi aggiuntivi.
  • Portfolio SAFe
    Un ulteriore passo avanti rispetto a Large Solution, Portfolio SAFe offre una governance Lean, individuazione e strategia di investimento del portfolio e operazioni di portfolio Agile.
  • Full SAFe
    La configurazione SAFe più completa, Full SAFe, supporta le più grandi soluzioni per aziende; è completamente integrata e combina i tre livelli precedenti.

Inoltre, SAFe incorpora diversi valori fondamentali:

Grafico dei Valori fondamentali di SAFe

Allineamento

Perché SAFe sia efficace, tutte le parti coinvolte dell'intera organizzazione devono avere un quadro chiaro della direzione dell'azienda e degli obiettivi necessari per aiutarla a raggiungere lo scopo desiderato. Quando tutti sono sincronizzati, i livelli del portfolio sono allineati e le informazioni fluiscono in modo tempestivo.

Qualità integrata

L'agilità non va mai implementata a scapito della qualità. Per questo motivo, non solo la qualità dovrebbe essere un obiettivo primario a tutti i livelli, ma dovrebbe essere incorporata invece che aggiunta in un secondo momento. SAFe descrive cinque dimensioni chiave della qualità integrata: flusso, qualità dell'architettura e della progettazione, qualità del codice, qualità del sistema e qualità della release.

Transparency

La creazione della fiducia è una parte cruciale di SAFe e comprende la pianificazione del lavoro in batch di dimensioni minori, la visibilità in tempo reale dei backlog e azioni di ispezione e adattamento. La trasparenza consente alle organizzazioni di affrontare meglio problemi e insuccessi, tramite l'uso di apertura e fiducia. L'onestà e la trasparenza a tutti i livelli promuovono inoltre il coinvolgimento e la soddisfazione dei dipendenti.

Esecuzione del programma

Il cuore di SAFe è l'esecuzione del programma, che alimenta tutto il resto del framework. I team e i programmi dovrebbero fornire regolarmente software di qualità e valore. SAFe pone particolare attenzione ai risultati aziendali, che dipendono interamente da un'esecuzione efficace.

Leadership

Sebbene non sia specificamente identificato come un valore fondamentale, uno sviluppo Lean-Agile efficace non può esistere senza una leadership Lean-Agile dedicata. I leader hanno la capacità di cambiare il sistema, creando al contempo gli ambienti giusti per abbracciare i quattro valori fondamentali.

1. Assumere un punto di vista economico

Per avere un Lead time minore e più sostenibile, le persone coinvolte nella catena decisionale devono comprendere le implicazioni economiche dei ritardi. La maggior parte delle responsabilità che vanno condivise all'interno dell'organizzazione include la comprensione dei compromessi economici, la gestione di budget ridotti e il sequenziamento dei lavori per ottenere il massimo profitto.

2. Applicare il pensiero sistemico

Chi utilizza il framework SAFe deve applicare il pensiero sistemico, che include la soluzione, l'impresa che costruisce il sistema e i flussi di valore. Le soluzioni possono riferirsi a prodotti, servizi o sistemi forniti, interni o esterni.

Un'organizzazione che mira a un pensiero sistemico efficace deve formare una prospettiva di livello superiore sulle singole parti e sul loro inserimento nell'organizzazione.

3. Presumere la variabilità e preservare le opzioni

La progettazione di un software può essere incerta e complicata. Questo concetto introduce il Set-Based Design, che dipende dal mantenimento di molteplici requisiti e opzioni di progettazione per un ciclo di sviluppo maggiore. Inoltre, si basa sui dati per focalizzare l'attenzione sull'opzione di progettazione finale più avanti nel processo.

I Set-Based Design rendono note le decisioni identificando le opzioni e i loro risultati previsti in modo strategico.

4. Costruire in modo incrementale con cicli di apprendimento rapidi e integrati

Questo principio affronta inoltre il rischio e l'incertezza utilizzando i compiti cardine. Per valutare la fattibilità delle scelte di progettazione attuali, è necessario tenere in considerazione l'intero sistema, poiché non è sufficiente valutare solo i componenti. È fondamentale pianificare regolarmente punti di integrazione per accelerare cicli di apprendimento più rapidi ed efficaci.

5. Basare i compiti cardine su una valutazione oggettiva dei sistemi di lavoro

I documenti dei requisiti o altre valutazioni superficiali non forniscono una base efficace per il processo decisionale, soprattutto se confrontati con la dimostrazione di sistemi reali. Il coinvolgimento degli stakeholder nelle decisioni di fattibilità fin dalle prime fasi del processo aiuta a creare fiducia e sostiene il pensiero sistemico.

6. Visualizzare e limitare il Work in Process (WIP), ridurre le dimensioni di batch e gestire la lunghezza delle code

Questo principio offre una guida all'ottimizzazione per ottenere i risultati migliori. L'ideale sarebbe massimizzare la produttività accelerando al contempo l'offerta di valore affrontando il flusso una fase alla volta. Ciò significa limitare le sovrapposizioni di lavoro, la complessità dei singoli elementi e la quantità totale di lavoro richiesta in un determinato periodo di tempo.

7. Applicare una cadenza, sincronizzarsi con la pianificazione interdominio

È possibile ridurre la complessità di tutti i problemi possibili creando una cadenza, che viene applicata naturalmente al processo Agile attraverso le iterazioni. La cadenza inoltre affronta le incertezze, rafforza la qualità e stimola la collaborazione. Le persone e le attività sono incentivate a svolgere la propria funzione laddove le informazioni apprese aiutano a prendere decisioni e a pianificare in modo incrementale.

8. Sbloccare la motivazione intrinseca dei knowledge worker

Liberare il potenziale dei team e aiutare i leader ad assumere una prospettiva da allenatori al servizio del proprio team piuttosto che una mentalità di comando e controllo.

9. Decentrare il processo decisionale

I team hanno l'autonomia necessaria per portare a termine il lavoro con code di lunghezza ridotta e approcci più economici attraverso a un processo decisionale decentralizzato. La leadership dovrebbe concentrare le proprie decisioni e la propria autorità su questioni di maggiore importanza strategica e lasciare che siano i team a decidere di tutto il resto.

1. Riconoscere e comunicare la necessità di un cambiamento

La leadership aziendale deve identificare e condividere il bisogno aziendale di un passaggio a SAFe, che si tratti di cambiamenti legislativi, best practice o obiettivi desiderati. Dovrebbe quindi motivare gli stakeholder e garantire che le attività siano in linea con una prospettiva di cambiamento.

2. Identificare e formare gli agenti del cambiamento

È fondamentale che la leadership identifichi quali individui all'interno dell'organizzazione possono fungere da agenti di cambiamento e che li aiuti a formarsi come SAFe Program Consultant certificati. Questi saranno responsabili della formazione di altri leader aziendali e stakeholder per quanto riguarda le pratiche e i processi SAFe.

3. Coinvolgere dirigenti e manager

I dirigenti devono essere formati in modo che possano modellare il proprio comportamento attorno alle pratiche e ai punti di vista Lean-Agile. Una leadership impegnata contribuirà a garantire l'adozione in tutta l'organizzazione.

4. Creare un centro di eccellenza Lean-Agile

Un centro di eccellenza aiuta a garantire l'ottimizzazione delle prestazioni a livello aziendale, anziché usare Agile solo in domini specifici.

5. Identificare i flussi di valore e gli Agile Release Train (ART)

I flussi di valore sono il valore che un'azienda fornisce ai propri clienti, mentre gli ART sono Agile Team che sviluppano soluzioni per creare valore. Questa combinazione di tecnologia, processi interni e persone consentirà di migliorare l'esperienza del cliente.

6. Priorità e roadmap

È fondamentale definire le priorità degli obiettivi e stabilire una roadmap per realizzare la trasformazione SAFe. Implementare questa trasformazione significa selezionare il flusso di valore iniziale, scegliere il primo ART e ripetere il processo.

6. Priorità e roadmap

È fondamentale definire le priorità degli obiettivi e stabilire una roadmap per realizzare la trasformazione SAFe. Implementare questa trasformazione significa selezionare il flusso di valore iniziale, scegliere il primo ART e ripetere il processo.

7. Definire i parametri per il lancio di ogni ART

È necessario stabilire la definizione dell'ART, definire le scadenze, mettere insieme gli Agile Teams, formare il personale ed eseguire le valutazioni sull'idoneità per il lancio. È inoltre necessario preparare il programma di backlog.

8. Formare i team e assicurarsi che tutti comprendano il proprio ruolo

Gli individui che lavorano in un team per sviluppare i sistemi aziendali sono fondamentali per il successo di ogni ART. Ognuno deve comprendere appieno il proprio ruolo e possedere le competenze necessarie per svolgere in modo competente il proprio lavoro.

9. Eseguire il proprio ART

L'esecuzione si basa sull'eccellenza nel perfezionamento del backlog, nelle revisioni dell'iterazione, negli standup giornalieri, nelle demo di sistema, nella pianificazione delle iterazioni e nelle retrospettive delle iterazioni, come anche di Scrum-of-Scrums, ART Sync e PO Sync.

10. Lanciare più ART e flussi di valore

Gli ART successivi devono essere lanciati come sopra, formando i team, fornendo a ciascun ART il tempo e l'impegno necessari ad avere successo e allenando l'esecuzione dell'ART.

11. Arrivare al livello del portfolio per guidare la trasformazione aziendale

Applicare ciascuna delle fasi descritte sopra a livello di portfolio per definire la cultura generale, aumentare il raggiungimento degli obiettivi e migliorare le prestazioni a livello aziendale.

12. Sostenere e migliorare l'efficacia operativa a livello aziendale

È necessario cercare di sfruttare le opportunità e trovare miglioramenti che consentano successo continuativo. I leader aziendali devono operare con una mentalità Lean-Agile continua.

SAFe crea un'integrazione continua, release on demand e una distribuzione senza interruzioni. CALMR è un approccio a DevOps in SAFe. CALMR sta per cultura, automazione, flusso agile (lean flow), misurazione e recupero. In altre parole, CALMR promuove una cultura di responsabilità condivisa supportata dall'automazione della pipeline CD, che riduce dinamicamente gli ambienti di sviluppo che emulano la produzione. Il flusso agile suggerisce una spinta generale verso batch di consegna del software di dimensioni minori, misurando al contempo il flusso attraverso il miglioramento della consegna. Ciò consente un monitoraggio in tempo reale e un recupero più rapido.

Per saperne di più su DevOps.

Punti di forza

SAFe aiuta i team a collaborare in modo efficace e interfunzionale. Le organizzazioni sono in grado di raggiungere una maggiore trasparenza e tutti gli aspetti di un progetto sono allineati con i più ampi obiettivi aziendali.

Punti deboli

SAFe richiede un mole di pianificazione frontale e definizione dei processi significativa, il che porta alcune persone a sostenere che non si tratti di un framework prettamente agile. La strategia è più top-down che basata sul team.

Mentre SAFe veniva integrato in team di sviluppo di software su larga scala, si sono affermati altri Scaled Agile Framework.

Scrum@Scale

Tutti fanno parte di un team intercambiabile e la rete dei team di Scrum si unisce per formare un ecosistema in funzione degli obiettivi. Lo scopo è quello di creare una rete di team di Scrum con ruoli di base ed eventi che siano lineari e scalabili senza nuove dinamiche di processo.

Large-Scale Scrum (LeSS)

SAFe offre quattro configurazioni per team di dimensioni crescenti con soluzioni complesse, mentre LeSS offre due configurazioni: da due a otto team e per più di otto team. Si differenzia inoltre per il fatto che i proprietari dei prodotti hanno autorità e influenza strategica sui contenuti, mentre SAFe è più democratico.

Nexus

Orientato allo sviluppo di software, supportando al contempo i prodotti scalabili. Nexus è un framework che consiste in ruoli, artefatti, tecniche ed eventi che intrecciano il lavoro di un numero che varia da tre a nove team di Scrum per un singolo prodotto per creare un incremento più integrato per un obiettivo.

Disciplined Agile Delivery (DA)

DA è diverso dagli altri framework Agile in quanto è un toolkit che consente alle organizzazioni di scegliere il modo di lavorare più adatto a loro. La governance Agile è più leggera e radicata in Scrum e Kanban, in aggiunta a una conoscenza trasformativa in ambiti quali HR, finanza, DevOps, governance e gestione del portfolio.

"Spotify"

Questo modello prende il nome dall'organizzazione che lo ha sviluppato. Guidato dalle persone e autonomo, il modello Spotify può essere applicato nel coordinamento di Agile Teams. Alcune aziende lo hanno adottato come framework, anche se non è stato concepito come tale. Spotify enfatizza l'auto-organizzazione, la co-locazione e l'interfunzionalità dei team, mentre SAFe non prevede la co-locazione dei team.

  • Fannie Mae
  • TomTom
  • SEI
  • Valpak
  • John Deere
  • Lego
  • Itel
  • Fitbit
  • Capital One
  • Phillips
  • Hewlett Packard
  • Sony
  • Air France
  • Elekta
  • NHS

SAFe è comunemente utilizzato dalle aziende, in quanto tendono a concentrarsi sull'eliminazione delle sfide che sorgono durante la scalabilità di Agile. Può essere un'opzione valida anche per chi sta iniziando a passare a un framework Agile, in quanto ha un approccio più prescrittivo, e offre flessibilità e personalizzazione, richiedendo però all'organizzazione una comprensione completa di Agile.

Per rimanere competitive, le aziende moderne devono essere in grado di aumentare sia la qualità sia la velocità di consegna delle loro applicazioni. SAFe fornisce alle aziende un framework con cui apportare questi miglioramenti, ma incorporare questo framework può essere difficile e richiedere tempo. ServiceNow, leader mondiale nella gestione IT, offre la soluzione.

L'applicazione di ServiceNow Scaled Agile Framework semplifica l'implementazione dei principi Agile anche alle iniziative software più complesse delle grandi aziende. Le applicazioni Agile Development 2.0 e Scaled SAFe di ServiceNow forniscono soluzioni efficaci alle sfide di una gestione agile. È così possibile abilitare attività essenziali per lo sviluppo e la manutenzione del software, dall'ideazione alla distribuzione e al supporto, ottenendo una visibilità completa dell'intero flusso di valore del software. Il SAFe di ServiceNow unisce strategia ed esecuzione per accelerare l'innovazione, gestisce il portfolio Agile per fornire valore ai clienti e ottimizza il lavoro dei team per fornire più rapidamente prodotti e servizi.

Flusso di valore continuo in tutta l'azienda

Adotta i principi Agile e la governance Lean con il supporto per Essential SAFe e Portfolio SAFe.

Collaborazione e pianificazione migliori

Pianifica e monitora costantemente le attività a livello aziendale mentre collabori con gli altri.

Sviluppo più rapido

Velocizza le operazioni di sviluppo e distribuzione con un supporto per sistemi di qualunque complessità.

ServiceNow supporta le esigenze Agile della tua organizzazione. Prova ServiceNow SAFe e rivoluziona il tuo modo di fornire prodotti software.

Scopri di più su ServiceNow ITBM

Crea più valore con una strategia di IT e aziendale allineata utilizzando la nostra soluzione scalabile ITBM.

Contatti
Demo